il buono il brutto il cattivo 2

Il buono, il brutto, il cattivo. SCRUM alle prese con le dinamiche di team

Scrum ruota attorno a regole, eventi, artefatti e ruoli dettagliando tutto ciò nella densa scrum guide. Ma cosa succede se considero la dimensione di team, le relazioni e interconnessioni che nascono ed agiscono, ed i ruoli (non di scrum ma di team member) che ognuno agisce in modo continuo e dinamico? Con Roberto abbiamo deciso di guardare un team scrum con gli occhi di Belbin e dei suoi nove ruoli che si avvicendano nella vita del team.

Qui trovate il materiale ed il video del webinar

agile hardware by doing

AGILE HARDWARE by DOING

Lo sviluppo di prodotti hardware ha delle caratteristiche peculiari che vanno prese in considerazione da chi vuole adottare un approccio Agile.

I prodotti fisici o hardware devono soddisfare molteplici aspetti ad iniziare dalle prospettive della costruibilità, della reperibilità dei materiali, del costo, della facilità di manutenzione e della sicurezza. Per non parlare del loro impatto ambientale durante lo sviluppo, il funzionamento operativo, e a fine vita grazie al riciclaggio delle sue parti. 

Lo sviluppo dovrebbe tenere conto fin da subito di questa molteplicità di aspetti e l’approccio agile può essere uno dei modi per farlo efficacemente.

Le competenze in gioco sono molte e, per questo, spesso i team sono numerosi e richiedono nuove modalità di gestione. 

In questo webinar partiremo dall’esperienza decennale nella fabbrica agile implementata in una famosa azienda manifatturiera che lavora a commessa, per vedere insieme come queste caratteristiche peculiari sono state affrontate.

A queste si aggiungono quelle che si incontrano in ogni processo di cambiamento prima fra tutte la ridefinizione del ruolo del middle management sempre fortemente impattato da un cambiamento che passa per l’autorganizzazione ed autonomia dei team.

Di seguito trovate il video all’evento di ieri.

Grafica Progetto Leadership_DEF_HD_050822

I paradossi della leadership

Non sono mai stati fatti così tanti corsi sulla leadership. Eppure, mai come ora i leader si trovano spaesati e disarmati di fronte alle aspettative che gravano su di loro, alimentate da fenomeni quali Great Resignation e Smartworking, per citarne solo alcune.

La letteratura manageriale contemporanea si focalizza sul costruire modelli astratti come il leader gentile, il leader coach, l’host leader ed altri, rischiando di rafforzare il senso di inadeguatezza del leader, senza dare risposte concrete alle sfide da affrontare quotidianamente.

“Il paradosso è il mezzo migliore per rivelare agli uomini una verità nascosta” diceva Bernard Shaw. 

Ed è da qui che vogliamo partire per affrontare, assieme, alcuni esempi di situazioni paradossali e dilemmatiche che i leader si trovano a dover gestire nel loro lavoro.

  • Come fare previsioni in situazioni incerte ed imprevedibili?
  • Cosa scegliere quando vi sono due modi di agire altrettanto legittimi?
  • Come risolvere i casi in cui bisogna rispondere a richieste tra loro opposte?

Attraverso un’indagine filosofica su questi importanti interrogativi, vedremo alcuni metodi per cambiare paradigma rispetto al modo di interpretare il proprio ruolo, e per riuscire a fare scelte di qualità che tengano conto della realtà complessa in cui agiamo.

Qui trovate il video del webinar

Shutterstock_1808508994 post meetup

Da Human resource a People&Culture attraverso il mindset Agile

Da tempo si parla di Risorse Umane (HR), come evoluzione della tradizionale “Direzione del Personale”. Il contesto attuale, e quello che è successo negli ultimi due anni ci stanno proponendo delle sfide con una forte onda d’urto. L’approccio di considerare le persone come risorse aziendali forse non è più adeguato ad affrontarle, ed è il momento di cambiare. Il mindset agile può essere di aiuto in questo cambiamento. E’ quello di cui discuteremo in questo webinar con il vostro aiuto.

A questo link potete vedere le slide del webinar e di seguito il video

english scrum

Ready, Steady, Sprint!

Quando la didattica incontra lo Scrum e se ne innamora

Cosa succede quando un insegnante è uno Scrum Master? 

Inevitabilmente la sua didattica, la scuola in cui insegna e i colleghi tutti ne sperimentano il valore aggiunto che può portare.

Percorreremo insieme la lunga strada dell’implementazione di un framework, nato nel mondo delle aziende e del software, adattandolo, rimodulandolo e armonizzandolo per entrare a far parte della didattica della Lingua Inglese attraverso l’articolazione oraria.

Racconteremo la storia di un gruppo di studenti tra i 10 e gli 11 anni, in una piccola città di provincia, che hanno quasi concluso due Sprint, con risultati eccellenti. 

Esploreremo insieme se e come è possibile applicare Scrum ad ogni disciplina. Cosa cambia nella gestione della classe, dell’assessment e delle competenze -linguistiche e trasversali – che vengono sviluppate dagli studenti. 

Quali sono stati gli ostacoli più grandi? Cosa hanno raccolto i ragazzi alla fine di ogni Sprint? Come hanno vissuto l’esperienza i docenti coinvolti? E i genitori, cosa ne pensano i genitori?Non dovremmo mai dimenticarci di sperimentare e di andare oltre l’ovvio, oltre il conosciuto. Per calpestare terreni inesplorati bastano curiosità e creatività.

Il materiale del webinar lo potete trovare qui

Atlantic Ocean

MOTIVATION ENGINEERING

Come trovare la motivazione e, sopratutto come non perderla

Molto spesso ci chiediamo perché stiamo facendo quello che facciamo, e a volte perché non facciamo quello che ci siamo ripromessi di fare.

Ci chiediamo se siamo motivati, e come fare a diventarlo. 

La motivazione è il nostro motore, è quel vento che gonfia le nostre vele e ci fa navigare verso la meta.

Questo talk intende capire come trovare il vento e come regolare le vele attraverso il racconto di un viaggio lungo gli Alisei da Est a Ovest

La sostenibilità è pervasiva e passa anche attraverso le persone. Se sono motivare le loro azioni ed i loro risultati sono sostenibili nel tempo indefinitamente. Se sono motivate rendono le loro azioni sostenibili per l’ambiente dove si trovano.

Per le slide del webinar cliccate qui

Business Agility Fundamentals

Business Agility Foundations – [#0322]

Descrizione del corso

Partecipando a questo corso, otterrai una comprensione di come creare un ambiente di lavoro più coinvolgente, dove le persone danno il meglio di sé perché lo vogliono, non perché gli viene detto di farlo, e dove l’apprendimento è la chiave.

Certificazione ICAgile

Questa formazione è certificata dall’International Consortium for Agile (ICAgile), un ente di certificazione e accreditamento. ICAgile lavora con le aziende per accreditare corsi nuovi o esistenti rispetto a risultati di apprendimento completi e comprovati. ICAgile collabora con i leader mondiali del pensiero agile per sviluppare programmi di apprendimento che portano le persone alla padronanza di agile. 

Per saperne di più su ICAgile.

Obiettivi del corso

Le persone ad ogni livello e praticamente in ogni ruolo nelle organizzazioni di oggi devono concentrarsi sulla soddisfazione del cliente e portare innovazione e miglioramento continuo nel loro lavoro.

Questa è una sfida difficile e richiede la costruzione di nuove compentenze. Questo insieme di apprendimento esperienziale fornisce ai partecipanti nuove conoscenze, strumenti e tecniche da implementare immediatamente.

L’ICAgile Certified Professional in Business Agility Foundations (ICP-BAF) ha lo scopo di avviare la trasformazione organizzativa e individuale verso una realtà più reattiva e orientata al valore.

A chi è rivolto

Chiunque sia interessato ai cambiamenti di paradigma necessari per abilitare l’agilità organizzativa nell’attuale clima di business innovativo troverà il corso Business Agility Foundations interessante. Anche se questa è una certificazione generalista e un punto d’ingresso a diversi percorsi ICAgile, non è intesa come una sostituzione diretta della credenziale ICAgile Certified Professional. Coloro che già possiedono l’ICP probabilmente troveranno questo corso interessante, specialmente se sono in viaggio verso l’agilità aziendale al di fuori di un contesto di sviluppo software.

Contenuti del corso

Per questa formazione, parteciperai a un workshop di 2 giorni in presenza o 5 sessioni online di 3 ore.

Giorno 1 in presenza o Sessioni B1-B3 online

Sessione B1 – Il bisogno di Agilità del Business

Nell’attuale ambiente di Volatilità, Incertezza, Complessità e Ambiguità (VUCA), l’agilità aziendale è sempre più critica per il successo. Nuovi valori e principi e team auto-organizzati con il giusto mix di persone cognitivamente diverse vicine all’esperienza del cliente e autorizzate a prendere decisioni sono il nuovo vantaggio competitivo.

Sessione B2 – Strategia emergente e creazione di valore

Allineare i team intorno a uno scopo forte e concentrarsi sulla generazione di una visione è essenziale per fornire ispirazione e creare alte prestazioni. È imperativo entrare in empatia con i clienti per massimizzare il valore del cliente e renderlo visibile per concentrarsi sulla creazione di valore.

Sessione B3 – Frameworks Strumenti e Tecniche

Agile significa adattarsi al cambiamento. Ci si adatta ai bisogni mutevoli dei clienti e si lavora secondo le priorità per consegnare prima il valore più grande del cliente. Usando un approccio Lean StartUp, puoi testare le tue ipotesi con un Minimum Viable Product. Usare Scrum, Kanban, Value Stream Mapping in tutta l’azienda non è così diverso dall’usarlo per lo sviluppo del software. Quali sono gli esempi, e come puoi progettare i tuoi processi usando le modalità di lavoro agili?

Giorno 2 in presenza o Sessioni B4-B5 online

Sessione B4 – Nuovi modi di pensare e comportarsi

La capacità di riconoscere e comprendere le dinamiche complesse dei sistemi adattivi accelera il percorso verso la Business Agility. Non sono solo le dinamiche della nostra organizzazione che dovremmo capire e gestire con il “Polarity Management” e il “Cynefin Decision Making Model”; ma anche i nostri modelli personali di pensiero e comportamento attraverso il concetto di “Ladder of Inference”.

Sessione B5 – L’agilità del business come nuovo normale

Negli ambienti complessi e in rapida evoluzione di oggi, dobbiamo essere molto più reattivi e adattabili per navigare nella complessità. Per farlo, abbiamo bisogno di:

  • Capire come dare un senso alle sfide aziendali quando le cose continuano a cambiare
  • Essere in grado di prendere decisioni e agire quando non abbiamo tutte le informazioni che riteniamo necessarie
  • Creare le condizioni per far crescere la giusta cultura affinché tutti possano dare il meglio di sé. In questa sessione, ricapitoleremo l’impatto sul business.

A causa del nostro mondo VUCA, esploreremo ciò che è necessario nel business per abbracciare l’agilità, approfondiremo la comprensione del disadattamento struttura/cultura, e le ragioni per cui la trasformazione può fallire.

    ISCRIVITI ALL'EVENTO












    Andare verso una direzione

    Agile People Fundamentals & HR [#0122]

    ICAgile Certified Professional (ICP-AHR)

    Nella formazione Agile People Fundamentals & HR, esploreremo il nuovo ruolo delle risorse umane, così come i principi e le pratiche che possono essere utilizzati quando l’unico vantaggio competitivo è quello di imparare e innovare più velocemente dei competitor.

    Descrizione

    La formazione Agile People Fundamentals and HR è rivolta a persone che si trovano in quello che le organizzazioni chiamano tradizionalmente il dominio delle risorse umane (HR). I partecipanti otterranno le conoscenze necessarie per affrontare nuovi modi di pensare e lavorare con pratiche di coinvolgimento delle persone che sono più umanistiche e basate sui valori.

    Oggi le aziende più progressiste hanno cambiato il ruolo delle Risorse Umane in un ruolo più di coaching, al servizio di tutte le persone, non solo del management. Sebbene questa nuova visione del ruolo formale delle Risorse Umane sia oggi lontana dal mainstream, molte organizzazioni stanno sperimentando strutture alternative, sostituendo gli obiettivi di performance fissi con gli OKR (obiettivi e risultati chiave), e i bonus vecchio stile con la partecipazione agli utili. 

    Obiettivi del Corso

    • I principi e i metodi di lavoro delle persone agili – che devono costituire la base del processo decisionale in un ambiente complesso dove l’unico vantaggio competitivo è imparare più velocemente dei concorrenti.
    • L’importanza della sicurezza psicologica – cosa significa e come possiamo lavorare attivamente per creare un ambiente di lavoro caratterizzato da una visione comune di come possiamo sbloccare il potenziale di tutti rendendo ok sperimentare e fare errori e imparare da essi. 
    • Come bilanciare una cultura agile con strutture agili – mentre si sostiene una strategia emergente in cui le persone sono coinvolte nella definizione degli obiettivi e nella creazione di una direzione comune (tramite OKR o altri tipi di obiettivi relativi invece di budget fissi e obiettivi di performance)
    • Come lavorare sui cambiamenti comportamentali nei sistemi sociali per ottenere una mentalità agile e una cultura agile – cambiando le strutture di impedimento (budget annuali legati a obiettivi di performance fissi e premi).
    • Sviluppare una Learning Organization – permettendo la collaborazione tra i silos.
    • Come le Risorse Umane possono sostenere una trasformazione organizzativa agile – Come valutare l’attuale struttura organizzativa e progettare una nuova struttura che permetta l’agilità del business, massimizzi la comunicazione e la collaborazione all’interno e tra i team e permetta il flusso di valore. 
    • Definizione degli obiettivi e gestione delle prestazioni in un modo nuovo – Valutare le attuali pratiche di gestione delle prestazioni e identificare i modi di portare il pensiero agile per migliorare le prestazioni, la responsabilità e la crescita.
    • Stipendi e benefici per un’organizzazione agile – Descrivere e contrapporre le strutture di incentivazione tradizionali alle strutture Agile, discutere i pro e i contro di ogni approccio e spiegare come applicarli alle organizzazioni. 
    • Modellazione del ruolo agile – Come sviluppare un piano d’azione organizzativo per modellare il ruolo di una mentalità agile e per costruire nuove competenze che permetteranno ai team interfunzionali.
    • Coinvolgimento dei dipendenti in modo agile – Consigliare diversi strumenti motivazionali da applicare in un contesto e descrivere come il tradizionale sondaggio sul coinvolgimento dei dipendenti sta cambiando.
    • Acquisizione dei talenti e l’esperienza del candidato – Progettare una strategia di sourcing che può essere utilizzata per trovare e acquisire le persone “giuste” per supportare la crescita strategica dell’organizzazione prendendo valori, cultura, diversità e collaborazione nella decisione di assunzione.
    • Apprendimento agile – Suggerire modi per abilitare e sostenere una mentalità di apprendimento in un team, sostenendo il passaggio da un focus sulle carenze a un focus sullo sviluppo di nuove competenze e capacità. 
    • Pratiche di onboarding per aziende agili – Progettare un’esperienza di onboarding che permetta ai nuovi dipendenti di entrare a far parte dell’organizzazione rapidamente e senza problemi.
    • Perché la mentalità agile è responsabilità delle HR – Progettare gli elementi di talento/personali necessari per aiutare a sostenere una transizione Agile in un’organizzazione e spiegare come i diversi contesti possono influenzare l’approccio da adottare. 
    • I cambiamenti necessari nella funzione centrale delle Risorse Umane – Mettere in relazione come la necessità di agilità del business influenzi la funzione e l’organizzazione delle Risorse Umane e come impatti sui ruoli e sui comportamenti dei membri del team delle Risorse Umane.
    • Strumenti pratici, modelli ed esercizi per l’HR – Come un dipartimento HR può lavorare con strumenti e metodi agili, per esempio con Kanban, Sprint, Scrum e Retrospettive.

    A chi è rivolto

    Il target di questa formazione include persone che lavorano con un ruolo nelle risorse umane in organizzazioni che si stanno trasformando in modi di lavorare più agili. Le loro attuali responsabilità possono includere aspetti come lo sviluppo delle persone, il reclutamento, la gestione delle performance, la compensazione e il coinvolgimento/motivazione dei dipendenti. Potrebbero avere un ruolo di specialista o un ruolo di HR Business Partner.

    Altri gruppi target includono consulenti di sviluppo organizzativo, Change Manager o Hiring Manager. Anche gli Agile Transformation Lead che esplorano le persone e gli aspetti strutturali delle trasformazioni troveranno questo curriculum interessante.

    Certificazione ICAgile

    Questa formazione è certificata dall’International Consortium for Agile (ICAgile), un ente di certificazione e accreditamento. ICAgile lavora con i fornitori di corsi per accreditare corsi nuovi o esistenti rispetto a risultati di apprendimento completi e comprovati. ICAgile collabora con i leader mondiali del pensiero agile per sviluppare programmi di apprendimento che portano le persone alla padronanza agile. Per saperne di più su ICAgile

    Agile People è un’organizzazione membro di ICAgile e questo è un corso accreditato ICAgile.

    Programma del corso

    Per questa formazione, parteciperai a un workshop di 2 giorni in persona o a 10 sessioni online di 2 ore.

    Giorno 1 o Sessione F1-5 Fondamenti di Agile People

    Sessione F1: Introduzione ad Agile People e principi/strumenti importanti

    Il fondamento della mentalità di Agile Peoples riguarda i principi, i valori, i metodi e gli strumenti che dobbiamo iniziare ad usare per rilasciare competenza e innovazione – e cosa smettere di fare. Discutiamo le vostre sfide e passiamo attraverso l’assegnazione della certificazione. Questa sessione è un’introduzione al modo agile di lavorare e pensare.

    Sessione F2: Sicurezza psicologica come base per un’organizzazione che apprende

    In questa sessione si sottolinea l’importanza di un approccio permeato di sicurezza e fiducia per aumentare la redditività e l’innovazione – abbiamo bisogno di sicurezza psicologica per aumentare la creatività attraverso una cultura in cui va bene fallire velocemente e riprovare. Giochiamo a “Il gioco della sicurezza psicologica” per facilitare il dialogo su argomenti difficili

    Sessione F3: Strategie emergenti, strutture e obiettivi

    Strategie emergenti invece della pianificazione a lungo termine, nuovi modi di lavorare con strategia, budget, obiettivi, processi di performance e premi. Utilizzo della mappatura del flusso di valore per ottimizzare i flussi in un sistema invece di lavorare con l’ottimizzazione delle risorse e la sub-ottimizzazione dei reparti. Esercizio Mindset Slider. WoW da utilizzare: Oltre il budgeting, OKRs, Impact Mapping, VSM, ecc.

    Sessione F4: Costruire le condizioni per una cultura agile

    In questa sessione, esploriamo come si possono creare le condizioni per una cultura fantastica in cui le persone possono eseguire al loro livello ottimale con la sensazione di essere sostenute e sicure. Viene discusso il divario tra strutture e cultura/valori. Gioco di ruolo Struttura – Cultura Misfit. L’importanza della cultura del paese per una trasformazione Agile.

    Sessione F5: Creare le condizioni per il cambiamento

    Negli attuali ambienti in rapido movimento e complessi, siamo sfidati come persone e come organizzazioni ad essere molto più reattivi e adattabili, ad avere la capacità di navigare nella complessità. Come possiamo dare un senso alle cose quando le cose continuano a cambiare, come possiamo prendere decisioni e agire quando il più delle volte non abbiamo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno?

    In questo modulo esploriamo il VUCA, proviamo un quadro di riferimento per i leader per la presa di senso e di decisione (CYNEFIN), ed esploriamo cosa permette alle nostre organizzazioni di diventare vere organizzazioni di apprendimento.

    Giorno 2 o Sessione H1-5 Immersione profonda in Agile People HR

    Sessione H1: Come sta cambiando il ruolo delle HR quando dobbiamo aumentare l’agilità del business

    Progettare gli elementi di talento/personale necessari per aiutare a sostenere una transizione Agile in un’organizzazione e spiegare come i diversi contesti possono influenzare l’approccio da adottare. Titoli di lavoro, profili di competenza, titoli, carriera, successione – come facciamo in un’organizzazione agile? Storie utente per l’HR e una persona HR a forma di T. Mappatura dell’Employee Journey – punti dolenti. Esempi e casi.

    Sessione H2: Come le Risorse Umane possono usare strumenti e pratiche di Agile

    Usare Scrum, Kanban, Value Stream Mapping, e OKRs per le HR non è così diverso dall’usarli per lo sviluppo del software. Quali sono gli esempi e come si possono progettare i processi per i talenti/persone usando le modalità di lavoro agili? Storie utente per le risorse umane – come sono fatte? Esempi e casi di Agile HR nella realtà.

    Sessione H3: Obiettivi e gestione delle performance e compensazione e benefici

    Valutare le attuali pratiche di gestione delle performance e identificare i modi di portare il pensiero Agile per migliorare le performance, la responsabilità e la crescita. Esercizio 95/5. Descrivere e contrapporre le strutture di incentivazione tradizionali con quelle Agile-friendly, discutere i pro e i contro di ogni approccio e spiegare come potresti applicarle al tuo ambiente.

    Sessione H4: Acquisizione dei talenti e onboarding

    Progettate una strategia di sourcing che possa essere usata per trovare e acquisire le persone “giuste” per sostenere la crescita strategica dell’organizzazione, tenendo conto dei valori, della cultura, della diversità e della collaborazione nella decisione di assunzione. Progettare un’esperienza di onboarding che permetta ai nuovi dipendenti di entrare a far parte dell’organizzazione rapidamente e senza problemi.

    Sessione H5: Apprendimento e sviluppo e coinvolgimento dei dipendenti

    Suggerire modi per abilitare e sostenere una mentalità di apprendimento in un team, sostenendo il passaggio da un focus sulle carenze a un focus sullo sviluppo di nuove competenze e capacità. Consigliare diversi strumenti motivazionali da applicare in un contesto e descrivere come sta cambiando il tradizionale sondaggio sul coinvolgimento dei dipendenti.

    Modalità

    Per i corsi online lavoreremo con Zoom per le presentazioni e gli esercizi di gruppo, Mural come digital board, Trello per tenere traccia dei punti dell’agenda e degli esercizi, e Slack per la comunicazione tra le sessioni.

    Riceverete i link a tutti gli strumenti utilizzati nella formazione, compreso il Learning Management System che vi fornirà tutti i documenti e i video tra una sessione e l’altra.

    Ci sarà del lavoro da fare dopo ogni sessione, quindi aggiungi circa 5 ore in più ogni settimana. La letteratura e il materiale del corso distribuiti digitalmente. Il compito di certificazione sarà svolto nel tempo tra le sessioni in modo da essere pronti il giorno dell’ultima sessione.

      ISCRIVITI ALL'EVENTO












      Leadership diffusa

      Agile People Fundamentals & Leadership [#0122]

      ICAgile Certified Professional (ICP-LEA)

      Questa formazione di leadership agile vi mostrerà nuovi modi di lavorare, dove le persone e le interazioni sono più importanti dei processi e degli strumenti, e dove rispondere al cambiamento è più importante che seguire un piano.

      Descrizione

      La leadership sta cambiando. Il tradizionale stile di gestione dall’alto verso il basso non ha più successo nell’ambiente di lavoro in rapido cambiamento di oggi. C’è bisogno di un cambiamento di paradigma nei leader e nella loro comprensione di ciò che costituisce una leadership efficace.

      La formazione si concentra sullo sviluppo di leader che aspirano ad essere adattivi e agili nel loro stile di leadership. In questa formazione, i leader imparano a guidare se stessi prima di guidare gli altri e a creare un ambiente che permetterà all’agilità di prosperare. La formazione vi darà una comprensione olistica della leadership agile, e cosa significa per l’individuo, la squadra e l’organizzazione.

      Questo corso è accreditato dall’International Consortium for Agile (ICAgile) e permette di ottenere la certificazione ICP-LEA. Scopri di più su ICAgile qui sotto.

      Obiettivi del Corso

      I principi e i metodi di lavoro delle persone agili – che devono costituire la base del processo decisionale in un ambiente complesso dove l’unico vantaggio competitivo è imparare più velocemente dei concorrenti.

      L’importanza della sicurezza psicologica – cosa significa e come possiamo lavorare attivamente per creare un ambiente di lavoro caratterizzato da una visione comune di come possiamo sbloccare il potenziale di tutti rendendo ok sperimentare e fare errori e imparare da essi.

      Come bilanciare una cultura Agile con strutture Agili – mentre si sostiene una strategia emergente in cui le persone sono coinvolte nella definizione degli obiettivi e nella creazione di una direzione comune (tramite OKR o altri tipi di obiettivi relativi invece di budget fissi e obiettivi di performance)

      Come lavorare sui cambiamenti comportamentali nei sistemi sociali per raggiungere una mentalità Agile e una cultura Agile – cambiando gli impedimenti strutturali (budget annuali legati a obiettivi di performance fissi e premi).

      Sviluppare una Learning Organization – permettendo la collaborazione tra i silos.

      Come il management può sostenere una trasformazione organizzativa Agile – Come valutare l’attuale struttura organizzativa e progettare una nuova struttura che permetta l’agilità del business, massimizzi la comunicazione e la collaborazione all’interno e tra i team e permetta il flusso di valore.

      Perché l’agilità nella leadership è necessaria – Una comprensione del perché gli approcci tradizionali alla gestione e alla leadership non sempre soddisfano le esigenze della nostra trasformazione. In particolare, i leader si autovaluteranno per determinare come potrebbero aver bisogno di cambiare il loro comportamento e le loro attitudini per servire adeguatamente le esigenze delle organizzazioni del 21° secolo.

      Stili di leadership che aumentano l’agilità – Imparare diversi tipi di stili di leadership e l’impatto che hanno sulla motivazione dei comportamenti per aumentare l’apprendimento, l’innovazione e la collaborazione

      Agilità personale – Come sviluppare se stessi come leader attraverso l’autovalutazione, l’autogestione e la consapevolezza.

      Agilità relazionale – Modelli di intelligenza emotiva nel contesto delle organizzazioni agili. Sviluppare la consapevolezza dei diversi sistemi che si trovano all’interno delle organizzazioni, le dipendenze spesso nascoste tra loro, e come il conflitto può sorgere quando hanno programmi incongruenti.

      Esercitare l’agilità nelle conversazioni chiave – Come mettere in pratica le abilità di indagine e di difesa, tra cui inquadrare gli inviti piuttosto che le richieste e porre domande chiarificatrici, di apertura, di approfondimento e provocatorie. Imparare a permettere conversazioni di alta qualità come leader, invece di parteciparvi sempre.

      La natura della trasformazione organizzativa e l’agilità – Descrivere come la trasformazione è diversa dalle tipiche iniziative di cambiamento sponsorizzate. Sottolineare che la trasformazione implica generalmente un cambiamento di scopo o di strategia che è radicale e sistematico, mentre le iniziative di cambiamento sponsorizzate sono più limitate e tipicamente si concentrano sul come e meno sul cosa e sul perché. Spiegare come i modelli tradizionali di cambiamento organizzativo progettati per iniziative di cambiamento limitate possono non fornire tutti i leader che hanno bisogno di navigare nella trasformazione.

      Perché la trasformazione è necessaria per l’agilità – Capire come le organizzazioni consolidate devono subire una trasformazione per sviluppare capacità agili. Descrivere come la trasformazione sia diversa dalle tipiche iniziative di cambiamento sponsorizzate. Sottolineare che la trasformazione implica generalmente un cambiamento di scopo o di strategia che è radicale e sistematico, mentre le iniziative di cambiamento sponsorizzate sono più limitate e tipicamente si concentrano sul come e meno sul cosa e sul perché. Spiegare come i modelli tradizionali di cambiamento organizzativo progettati per iniziative di cambiamento limitate possono non fornire tutti i leader che hanno bisogno di navigare nella trasformazione.

      A chi è rivolto

      • Leader o aspiranti leader a qualsiasi livello in un’organizzazione
      • Persone a qualsiasi livello che guidano o aspirano a guidare un’organizzazione in un percorso di agilità aziendale
      • Leader che vedono il valore di far crescere un’organizzazione agile e si impegnano a svilupparsi come leader agili per raggiungere questo obiettivo
      • Chiunque desideri conoscere i cambiamenti di paradigma necessari per guidare in ambienti adattivi, e sviluppare capacità di leadership rilevanti.

      Certificazione ICAgile ICP – LEA

      Questa formazione è certificata dall’International Consortium for Agile (ICAgile), un ente di certificazione e accreditamento. ICAgile lavora con i fornitori di corsi per accreditare corsi nuovi o esistenti rispetto a risultati di apprendimento completi e comprovati. ICAgile collabora con i leader mondiali del pensiero agile per sviluppare programmi di apprendimento che portano le persone alla padronanza agile. Per saperne di più su ICAgile

      Agile People è un’organizzazione membro di ICAgile e questo è un corso accreditato ICAgile.

      Programma del Corso

      Per questa formazione, parteciperai a un workshop di 2 giorni in persona o a 10 sessioni online á 2 ore.

      Giorno 1 o Sessione F1-5 Fondamenti di Agile People


      Sessione F1: Introduzione ad Agile People e principi/strumenti importanti

      Il fondamento della mentalità di Agile Peoples riguarda i principi, i valori, i metodi e gli strumenti che dobbiamo iniziare ad usare per rilasciare competenza e innovazione – e cosa smettere di fare. Discutiamo le vostre sfide e passiamo attraverso l’assegnazione della certificazione. Questa sessione è un’introduzione al modo agile di lavorare e pensare.

      Sessione F2: Sicurezza psicologica come base per un’organizzazione che apprende

      In questa sessione si sottolinea l’importanza di un approccio permeato di sicurezza e fiducia per aumentare la redditività e l’innovazione – abbiamo bisogno di sicurezza psicologica per aumentare la creatività attraverso una cultura in cui va bene fallire velocemente e riprovare. Giochiamo a “Il gioco della sicurezza psicologica” per facilitare il dialogo su argomenti difficili

      Sessione F3: Strategie emergenti, strutture e obiettivi

      Strategie emergenti invece della pianificazione a lungo termine, nuovi modi di lavorare con strategia, budget, obiettivi, processi di performance e premi. Utilizzo della mappatura del flusso di valore per ottimizzare i flussi in un sistema invece di lavorare con l’ottimizzazione delle risorse e la sub-ottimizzazione dei reparti. Esercizio Mindset Slider. WoW da utilizzare: Oltre il budgeting, OKRs, Impact Mapping, VSM, ecc.

      Sessione F4: Costruire le condizioni per una cultura agile

      In questa sessione, esploriamo come si possono creare le condizioni per una cultura fantastica in cui le persone possono eseguire al loro livello ottimale con la sensazione di essere sostenute e sicure. Viene discusso il divario tra strutture e cultura/valori. Gioco di ruolo Struttura – Cultura Misfit. L’importanza della cultura del paese per una trasformazione Agile.

      Sessione F5: Creare le condizioni per il cambiamento

      Negli attuali ambienti in rapido movimento e complessi, siamo sfidati come persone e come organizzazioni ad essere molto più reattivi e adattabili, ad avere la capacità di navigare nella complessità. Come possiamo dare un senso alle cose quando le cose continuano a cambiare, come possiamo prendere decisioni e agire quando il più delle volte non abbiamo tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno?

      In questo modulo esploriamo il VUCA, proviamo un quadro di riferimento per i leader per la presa di senso e di decisione (CYNEFIN), ed esploriamo cosa permette alle nostre organizzazioni di diventare vere organizzazioni di apprendimento.

      Giorno 2 o Sessione L1-5 Immersione profonda nell’Agile People Leadership

      Sessione L1: Il perché e il cosa del condurre con agilità

      In questa sessione, esploriamo l’ambiente e le dinamiche mutevoli che richiedono un approccio diverso nel condurre e seguire. Analizziamo il disallineamento tra ciò che i manager pensano che guidi le loro persone, e ciò che le persone – in particolare i lavoratori della conoscenza – si aspettano dalle persone che li gestiscono e li guidano. Infine, esploriamo la nostra comprensione e le nostre aspettative personali, quali sono alcuni degli atteggiamenti, delle aspettative e dei comportamenti concreti che ci aspettiamo di vedere dalle persone che guidano con agilità.

      Sessione L2: Comportamenti che permettono l’agilità

      Quando si vuole fare un cambiamento o una trasformazione radicale, capire tre cose permette di fare il cambiamento. Da dove veniamo, dove siamo ora e dove siamo diretti. In questa sessione, esploriamo l’evoluzione delle teorie di leadership e quali stili di leadership e approcci hanno dato vita. Determiniamo cosa è ancora rilevante e cosa deve cambiare. Una grande parte di questo cambiamento deriva dalla comprensione della natura del Potere e dell’Influenza, e come i modi in cui otteniamo il potere potrebbero cambiare. Infine, esaminiamo le qualità e le competenze specifiche che possiamo coltivare e sviluppare per aumentare la nostra agilità personale.

      Sessione L3: Conoscere e connettersi con se stessi

      Se non riusciamo a capire e ad abbracciare noi stessi, abbiamo poche speranze di comprendere e accettare pienamente gli altri. Capire perché reagiamo alle cose in certi modi ci dà l’intuizione e la capacità di scegliere meglio le nostre risposte e cambiare come ci presentiamo nelle nostre interazioni. Guidare gli altri inizia con lo sviluppo della nostra auto-guida. In questa sessione, esploriamo modi per mappare e diventare più consapevoli delle nostre esperienze. Ci immergiamo nelle euristiche – pregiudizi cognitivi – per capire come funzionano e influenzano il nostro pensiero; come possiamo diventarne più consapevoli e soprattutto come possiamo contrastarli.
      Infine, esploriamo specifiche trappole mentali della leadership e come possiamo sbloccarle per mostrarci in modo migliore come leader.

      Sessione L4: Sviluppare e guidare noi stessi

      Avendo acquisito alcune intuizioni su come possiamo conoscere e connetterci con noi stessi per scegliere come rispondere alle situazioni e mostrarci nelle nostre interazioni con gli altri, è ora il momento di metterle in pratica. Familiarizziamo con il modello di Clear Leadership sviluppato da Gervase Bushe, e come sviluppare i 4 sé del leader: il sé consapevole, il sé descrittivo, il sé curioso e il sé apprezzabile.
      Esploriamo diversi contesti in cui possiamo metterli in pratica… per migliorare il check-in con le persone; dare e ricevere feedback efficaci, fare un passo nella leadership del coaching, e disinnescare i conflitti attraverso la creazione di chiarezza interpersonale.

      Sessione L5: Comunicazione abile

      Comunicare efficacemente; relazionarsi con gli altri, creare e mantenere interazioni sane, avere conversazioni produttive, e infine la capacità di influenzare gli altri richiede sia la pratica che la comprensione delle dinamiche della comunicazione efficace. In questa sessione, lavoriamo sulle dinamiche della comunicazione efficace attraverso le lenti di diversi modelli mentali; le dinamiche delle conversazioni produttive e il potere della narrazione efficace per muovere e influenzare gli altri. Esploriamo 3 tipi di storie che possiamo imparare a identificare e i modelli narrativi che ti aiutano a raccontare storie convincenti come leader.

      Modalità

      Per i corsi online lavoreremo con Zoom per le presentazioni e gli esercizi di gruppo, Mural come digital board, Trello per tenere traccia dei punti dell’agenda e degli esercizi, e Slack per la comunicazione tra le sessioni.

      Riceverete i link a tutti gli strumenti utilizzati nella formazione, compreso il Learning Management System che vi fornirà tutti i documenti e i video tra una sessione e l’altra.

      Ci sarà del lavoro da fare dopo ogni sessione, quindi aggiungi circa 5 ore in più ogni settimana. La letteratura e il materiale del corso distribuiti digitalmente. Il compito di certificazione sarà svolto nel tempo tra le sessioni in modo da essere pronti il giorno dell’ultima sessione.

        ISCRIVITI ALL'EVENTO












        surfare

        Surfare sulla complessità

        Webinar gratuito

        E’ fin banale dire che se entriamo in autostrada e vediamo che tutti ci vengono incontro, inizieremo a pensare di aver imboccato la direzione sbagliata, correndo ai ripari.

        Come mai a fronte di tutte le nuove incertezze e complicazioni, che arrivano ogni giorno, non proviamo a rivedere alcuni nostri presupposti su come funzionano le cose?

        La velocità, le connessioni globali, l’accelerazione tecnologica, la volatilità dei mercati hanno reso visibile il fatto che il mondo è più complesso -e imprevedibile- di quando credevamo.

        La buona notizia però è che anche la complessità ha le sue leggi e le sue regole operative. Diverse da quelle di un mondo stabile e lineare.

        E’ giunto il momento che tutti iniziamo a impratichirci di questo nuovo modus operandi. In modo da prendere confidenza col fatto che, se lo scenario non è controllabile, possiamo almeno controllare i nostri schemi di pensiero e azione. Per surfare sulla complessità invece di venirne travolti.

        Di seguito il video dell’evento e le slide